Per tutto il 2023 gli investitori si sono tenuti alla larga dal debito estero dei Mercati Emergenti. In questo numero del Bond Bulletin cercheremo di capire se rendimenti dell’ 8,6% possano indurli a tornare sui propri passi.

Cosa significa per gli investitori obbligazionari?

I motivi per apprezzare il debito estero emergente sono molti. I fondamentali dei Paesi Emergenti sono resilienti. Le valutazioni complessive sono interessanti anche se è vero che, in futuro, potrebbero diventare relativamente più convenienti rispetto a oggi. I fattori tecnici dovrebbero sostenere il mercato nel breve termine. Ciò detto, i principali rischi associati alla riconsiderazione del debito estero emergente oggi sono una forte recessione o livelli insistentemente elevati di inflazione. Al momento, il mercato non sconta né uno scenario né l’altro. Tuttavia, gli investitori dovrebbero tener presente che i dati economici potrebbero deludere le attese.

Cos'è il Bond Bulletin

Ogni settimana il team Global Fixed Income, Currency and Commodities Group di J.P. Morgan Asset Management revisiona gli aspetti chiave per gli investitori obbligazionari attraverso il quadro comune della ricerca basata su fattori fondamentali, di valutazione quantitativa e tecnici (FQT).

Il nostro linguaggio comune di ricerca basato su fattori fondamentali, di valutazione quantitativa e tecnici fornisce un quadro analitico comune consentendo il confronto delle idee di investimento in tutti i mercati e settori.

 

Materiale destinato solamente ai Clienti Professionali. È pertanto vietata la sua diffusione con qualsiasi mezzo presso il pubblico.
 
Questo materiale è di tipo promozionale e pertanto le opinioni ivi contenute non sono da intendersi quali consigli o raccomandazioni ad acquistare o vendere investimenti o interessi ad essi collegati. Fare affidamento sulle informazioni contenute nel presente materiale è ad esclusiva discrezione del lettore. Qualsiasi ricerca in questo documento è stata ottenuta e può essere stata considerata da J.P. Morgan Asset Management a suoi propri fini. I risultati di tale ricerca sono resi disponibili a titolo di informazione aggiuntiva e non riflettono necessariamente le opinioni di J.P. Morgan Asset Management. Stime, numeri, opinioni, dichiarazioni dell’andamento dei mercati finanziari o strategie e tecniche d'investimento eventualmente espresse rappresentano, se non altrimenti specificato, il giudizio di J.P. Morgan Asset Management, alla data del presente documento. Esse sono ritenute attendibili al momento della stesura del documento, potrebbero non essere esaustive e non se ne garantisce la accuratezza. Esse inoltre possono variare senza preavviso o comunicazione alcuna. Il valore degli investimenti e i proventi da essi derivanti possono variare secondo le condizioni di mercato e il trattamento fiscale e gli investitori potrebbero non recuperare interamente il capitale investito. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli presenti e futuri. Non vi è alcuna garanzia che le previsioni si avverino.
J.P. Morgan Asset Management è il nome commerciale della divisione di gestione del risparmio di JPMorgan Chase & Co. e delle sue affiliate nel mondo.
Nella misura consentita dalla legge applicabile, le linee telefoniche di J.P. Morgan Asset Management potrebbero essere registrate e le comunicazioni elettroniche monitorate al fine di rispettare obblighi legali e regolamentari nonché politiche interne. I dati personali sono raccolti, archiviati e processati da J.P. Morgan Asset Management secondo la EMEA Privacy Policy di cui alla pagina web www.jpmorgan.com/emea-privacy-policy.
Il presente materiale è emesso in Italia da JPMorgan Asset Management (Europe) S. à r.l., Via Cordusio 3, 20123 Milano, Italia
© 2023 JPMorgan Chase & Co. All rights reserved
09jy220803150012